Lago ”Is Borroccus”

Relax, natura e sport

Il lago ”Is Borroccus” ha contribuito ad esaltare maggiormente la bellezza del caratteristico isolotto dove si erge la chiesa di San Sebastiano, chi passa sulla SS 128 specialmente al tramonto non può non fermarsi almeno una volta ad ammirare il paesaggio.

Da diversi anni viene utilizzato per la pratica di diverse discipline sportive quali la pesca sportiva, la canoa, il canottaggio, il dragon boat e le escursioni; l’attività di canottaggio è organizzata dalla polisportiva locale e dal circolo nautico attraverso corsi e manifestazioni varie, tra cui il Campionato regionale di fondo e circuito canoa giovani.

In prossimità del lago, sul rio Corrigas si ergono “le falesie” tra le più frequentate della regione dagli amanti dell’arrampicata sportiva su pareti naturali da ormai trent’anni; diversi grandi arrampicatori a livello internazionale hanno potuto apprezzare questa palestra naturale, meta obbligata per tutti gli scalatori, le vie che sono oltre trecento e hanno diversi gradi di difficoltà, sono presenti nella guida all’arrampicata sportiva in Sardegna – “Pietra di luna” la prima edizione risale al 1988.

In questo video potete ammirare il lavoro che la natura ha fatto su questo territorio regalando ambienti unici ideali per questo sport:

Lungo il perimetro del lago vi è il percorso ferroviario del Trenino Verde, che nella sua linea Mandas/ Isili/Sorgono attraversa questo territorio, i passeggeri percorreranno la stessa tratta che lo scrittore inglese David Herbert Lawrence fece nel 1921 raccontando questo viaggio nel libro “Sea and Sardinia”.

Per ulteriori informazioni consulta il sito del Trenino Verde:
www.treninoverde.com